HOME
CEFALONIA LA MENZOGNA CONTINUA
Il Notiziario di Cefalonia.it
IL CONVEGNO DI PARMA DEL 2007
Premio Acqui Storia o Acqui Favole
Associazione Acqui che pena
PRESENTAZIONE LIBRO A BASSIANO (LT)
Un eccidio senza prove
Gli errori di Rochat su Cefalonia
L I N K S
Il processo per i fatti di Cefalonia
APOLLONIO: un Mito per pochi intimi
IL NUMERO DEI CADUTI DI CEFALONIA
Cefalonia - Il convegno di Toritto e quello di Bari
LA TRAGEDIA DI CEFALONIA di Massimo Filippini
PAOLETTI (RI) VERGOGNATI
Il fratello del gen. GANDIN ci scrive...
Occasioni e raritÓ librarie
Una sinistra icona: il compagno-capitano Pampaloni
Eccidio di Cefalonia: facciamo chiarezza
La Vedova del cap. Bronzini ci scrive...
I 'Pifferai' di Cefalonia
La 'Ballata della Acqui' ovvero...
LA SAGRA DELLE BUGIE
Il Reduce Luigi Baldessari racconta...
Il Reduce Luigi Baldessari racconta...
PADRE ROMUALDO FORMATO...
ODE SU CEFALONIA con aggiornamenti
RECENSIONI
L I N K
MORTI BUONI E MORTI CATTIVI
L'INVENZIONE DEI BANDITI ACQUI
IO E I PRESIDENTI
RINGRAZIAMENTI: si fa per dire...
TRADITORI A CEFALONIA
TRADITORI A CEFALONIA
IL CORSERA DEFINISCE GANDIN UN TRADITORE
NON CI FU REFERENDUM
Le mani della Sinistra su Cefalonia
Dove stavano gli STUDIOSI DI CEFALONIA nel 1998 ?
COMPAGNI DI MERENDE
IL REDUCE ERMANNO BRONZINI RACCONTA...
LA TESI DELLA VERGOGNA
CI VOLEVA GIAN ENRICO RUSCONI...
IL BUSINESS CEFALONIA
CEFALONIA: esploriamo i fondali di Argostoli
Lettera aperta a W. Veltroni
UN PROCESSO MAI CELEBRATO
Notizie ANRP
NOTIZIE ANRP 2
E LE FFAA STANNO A GUARDARE...
LA VOCE DEI LETTORI
Notizie dall'Ass. Acqui
Chi Ŕ senza peccato...
Si scrive ANRP si legge ANPI
CEFALONIA in BUONE MANI
L'Istruttoria tedesca e la mia Costituzione di PC
ATTILIO TAMARO su Cefalonia
Il Presidente Emerito della Corte Costituzionale Gallo ci scrive...
Convegno a Firenze dell'ANCFARGL
Mio intervento al Convegno di Firenze dell' ANCFARGL
Il mandolino di Corelli e un mandolinista mancato: Togliatti
Fango sul generale Gandin
Le gesta di Apollonio
Indro Montanelli su Cefalonia
Mario Cervi su Cefalonia
Sergio Romano su Cefalonia
L'Armadio della vergogna ovvero la scoperta dell'acqua calda
Il Reduce Reppucci racconta...
Il Reduce cap. Hengheller racconta...
Il Reduce Veronesi racconta...
Il Reduce Perosa racconta...
Il Reduce Romildo Mazzanti racconta...
Il Reduce Saverio Perrone ci scrive...
Il FATTACCIO COMPIUTO
I DIMENTICATI di Cefalonia
La Relazione di SEGANTI su Cefalonia
RASSEGNA STAMPA
NON CI FU REFERENDUM
* * *
"La 'storiella' del referendum e' un vergognoso travisamento dei fatti disdicevole per chi l'ha inventata e per chi se ne e' fatto portavoce ed e', inoltre, gravemente lesiva del buon nome dell'Esercito"

Massimo Filippini
Orfano di un Martire di Cefalonia
____________________________
Vedi presentazione su Home Page
░ ░ ░

Nella Sentenza Istruttoria emessa l'8 luglio 1957 dal Giudice Istruttore Militare Designato nel procedimento penale per i fatti di "Cefalonia", a pag. 27 e segg. si legge:
" La lunga durata delle trattative in corso tra il comando di detta divisione (la "Acqui") e quello tedesco, iniziatesi subito dopo l'armistizio, anche senza alcuna pubblicazione di ordini relativi all'eventuale cessione delle armi ai tedeschi, aveva avvalorata la voce, diffusasi tra la truppa, che il generale GANDIN si stesse orientando in tal senso.
Ci˛ determin˛ un vivo fermento, che veniva a cessare soltanto alle ore 14 del 15 settembre 1943, quando il comando della divisione,
A POCHE ORE DALL'AVVENUTA CONFERMA DELL'ORDINE DI RESISTENZA, PERVENUTO DAL COMANDO SUPREMO ITALIANO, DECIDEVA,

SENZA ESSERE PER NULLA INFLUENZATO DAI SUOI DIPENDENTI,

DI COMBATTERE CONTRO I TEDESCHI,
dando subito alla divisione un assetto di guerra, mediante lo spostamento dei battaglioni verso posizioni prestabilite, iniziando poco dopo le ostilitÓ (vedi deposizione teste BRONZINI Ermanno - pag. 44 volume XVI - dell'attuale istruzione formale)".

Quanto sopra, se la logica ha un senso, sta a significare che il Giudice Istruttore il quale prosciolse
-addirittura in Istruttoria ! -
i militari italiani (Apollonio, Pampaloni ecc.) accusati dei reati di Cospirazione, Rivolta e Insubordinazione contro il generale Gandin, non ritenne assolutamente determinante quello che, negli anni a venire, sotto l'impropria denominazione di "referendum" divenne l'elemento caratterizzante i fatti di Cefalonia, usato -in modo truffaldino- per conferire ad essi la natura di "evento spontaneo" che assolutamente non ebbero.
Al contrario, parlando di "conferma dell'ordine di resistenza, pervenuto dal Comando Supremo Italiano" egli si riferý, correttamente, all'ordine di "resistere con le armi at intimazione tedesca di disarmo at Cefalonia, Corf¨ et altre isole" ricevuto dal gen. Gandin all'alba del 14 settembre e ci˛ sta a ribadire, se ce ne fosse ancora bisogno, che la favola del "referendum" fu solo un'invenzione dovuta alla fertile fantasia degli "storici" appartenenti -ci si perdoni la ripetizione- alla sinistra egemone, abituati a manipolare la storia per fini ideologici pi¨ che per il raggiungimento della veritÓ dei fatti.
L'ordine governativo di resistere
In proposito, a pagina 30 e segg., si legge:
"Per accertarsi quale fosse in realtÓ il morale della truppa, (...), il generale GANDIN ritenne opportuno convocare l'11 Settembre 1943 i vari cappellani militari della sua divisione, affinchŔ, oltre gli accertamenti diretti dei comandanti di reparto, (...), ne indagassero, attraverso una pi¨ completa rivelazione, e quasi come in una confessione, le pi¨ nascoste ed intime tendenze (...).
"Successivamente veniva resa possibile a tutti di esprimere liberamente la propria opinione attraverso un accertamente disposto dallo stesso Generale Comandante, data la gravitÓ dell'ora e per l'importanza della decisione da prendere".

Cosa c'entri tutto questo con il c.d. "referendum" inteso come "motore unico", da cui sarebbe scaturita la lotta contro i tedeschi, dovrebbero spiegarlo i mentitori che, sotto il nome di "storici", hanno sparso menzogne
-purtroppo recepite anche in "alto loco"-
da circa sessant'anni a questa parte.
Oppure il Giudice Istruttore Delegato cui and˛ il "merito" di prosciogliere
- non di assolvere-
il loro attuale idolo e beniamino, "il compagno capitano" Pampaloni, deve essere messo anch'egli all'indice come reo di "lesa Resistenza" ?

Massimo Filippini

P.S. Segnalo, sull'argomento, l'importante testimonianza contenuta nel libro di memorie del Superstite Guglielmo Endrizzi (" En braghe de tela taliÓne..." Curcu&Genovese ed. Trento 2000), che smentisce in pieno che ci sia stato un "referendum" nei modi e nei termini ripetuti, fino alla nausea, da oltre mezzo secolo.
("Io per quello che so, posso dire che non c'Ŕ mai stato un referendum, ma che a molti soldati hanno chiesto cosa pensavano e che tutti quelli con i quali ho parlato erano assolutamente contrari a combattere", pag.59).
Detto libro va ad aggiungersi a quelli di Vincenzo Palmieri e dello scrivente e ne consiglio pertanto la lettura a quanti desiderano sapere la veritÓ e non le favole sulla tragedia di Cefalonia.
M.F.
--------------------------------------------------------------------------------
 
 
 
 
 
    [informazioni footer]    
HOME | CEFALONIA LA MENZOGNA CONTINUA | Il Notiziario di Cefalonia.it | IL CONVEGNO DI PARMA DEL 2007 | Premio Acqui Storia o Acqui Favole | Associazione Acqui che pena | PRESENTAZIONE LIBRO A BASSIANO (LT) | Un eccidio senza prove | Gli errori di Rochat su Cefalonia | L I N K S | Il processo per i fatti di Cefalonia | APOLLONIO: un Mito per pochi intimi | IL NUMERO DEI CADUTI DI CEFALONIA | Cefalonia - Il convegno di Toritto e quello di Bari | LA TRAGEDIA DI CEFALONIA di Massimo Filippini | PAOLETTI (RI) VERGOGNATI | Il fratello del gen. GANDIN ci scrive... | Occasioni e raritÓ librarie | Una sinistra icona: il compagno-capitano Pampaloni | Eccidio di Cefalonia: facciamo chiarezza | La Vedova del cap. Bronzini ci scrive... | I 'Pifferai' di Cefalonia | La 'Ballata della Acqui' ovvero... | LA SAGRA DELLE BUGIE | Il Reduce Luigi Baldessari racconta... | Il Reduce Luigi Baldessari racconta... | PADRE ROMUALDO FORMATO... | ODE SU CEFALONIA con aggiornamenti | RECENSIONI | L I N K | MORTI BUONI E MORTI CATTIVI | L'INVENZIONE DEI BANDITI ACQUI | IO E I PRESIDENTI | RINGRAZIAMENTI: si fa per dire... | TRADITORI A CEFALONIA | TRADITORI A CEFALONIA | IL CORSERA DEFINISCE GANDIN UN TRADITORE | NON CI FU REFERENDUM | Le mani della Sinistra su Cefalonia | Dove stavano gli STUDIOSI DI CEFALONIA nel 1998 ? | COMPAGNI DI MERENDE | IL REDUCE ERMANNO BRONZINI RACCONTA... | LA TESI DELLA VERGOGNA | CI VOLEVA GIAN ENRICO RUSCONI... | IL BUSINESS CEFALONIA | CEFALONIA: esploriamo i fondali di Argostoli | Lettera aperta a W. Veltroni | UN PROCESSO MAI CELEBRATO | Notizie ANRP | NOTIZIE ANRP 2 | E LE FFAA STANNO A GUARDARE... | LA VOCE DEI LETTORI | Notizie dall'Ass. Acqui | Chi Ŕ senza peccato... | Si scrive ANRP si legge ANPI | CEFALONIA in BUONE MANI | L'Istruttoria tedesca e la mia Costituzione di PC | ATTILIO TAMARO su Cefalonia | Il Presidente Emerito della Corte Costituzionale Gallo ci scrive... | Convegno a Firenze dell'ANCFARGL | Mio intervento al Convegno di Firenze dell' ANCFARGL | Il mandolino di Corelli e un mandolinista mancato: Togliatti | Fango sul generale Gandin | Le gesta di Apollonio | Indro Montanelli su Cefalonia | Mario Cervi su Cefalonia | Sergio Romano su Cefalonia | L'Armadio della vergogna ovvero la scoperta dell'acqua calda | Il Reduce Reppucci racconta... | Il Reduce cap. Hengheller racconta... | Il Reduce Veronesi racconta... | Il Reduce Perosa racconta... | Il Reduce Romildo Mazzanti racconta... | Il Reduce Saverio Perrone ci scrive... | Il FATTACCIO COMPIUTO | I DIMENTICATI di Cefalonia | La Relazione di SEGANTI su Cefalonia | RASSEGNA STAMPA