HOME
'LA TRAGEDIA DI CEFALONIA' di Massimo Filippini
LETTERA APERTA A W. VELTRONI
PAOLETTI VERGOGNATI
IL CORRIERE DELLA SERA DEFINISCE GANDIN UN 'TRADITORE'
CI VOLEVA G. E. RUSCONI
IL 'BUSINESS' CEFALONIA
Le mani della Sinistra su Cefalonia
LINK
ELENCO DEI CADUTI
CEFALONIA: esploriamo i fondali di Argostoli
NON CI FU REFERENDUM
UNA 'SINISTRA' ICONA: IL 'COMPAGNO-CAPITANO' PAMPALONI
TRADITORI A CEFALONIA
UN PROCESSO MAI CELEBRATO
I MISERABILI DI CEFALONIA
Notizie ANRP
Notizie ANRP 2 - Italiani brava gente ?
ODE SU CEFALONIA
AVVISO ALLE FF AA: Gandin fu un traditore - F.to Insolvibile
LA VOCE DEI LETTORI
Notizie dall' Associazione 'Acqui'
QUANTI FURONO I CADUTI ?
CHI E' SENZA PECCATO...
Si scrive ANRP si legge ANPI
CEFALONIA in 'buone mani'
Dove stavano gli 'studiosi' nel 1998 ?
CEFALONIA: la 'sagra' delle bugie
L'Istruttoria in Germania e la mia costituzione di Parte Civile
RASSEGNA STAMPA
IO E I PRESIDENTI
Il fratello del gen. GANDIN ci scrive...
Il Presidente Ettore Gallo ci scrive...
Convegno a Firenze del 24 ott. 2003
Intervento di Massimo Filippini al Convegno di Firenze
RARITA' LIBRARIE
Il mandolino di ...Paoletti
Il mandolino del capitano Corelli e un mandolinista mancato
Fango sul gen. Gandin
LE GESTA DI APOLLONIO
L'INVENZIONE DEL RAGGRUPPAMENTO BANDITI ACQUI
La Ballata della Acqui ovvero...
ATTILIO TAMARO su Cefalonia
Indro Montanelli su Cefalonia
Mario Cervi su Cefalonia
Sergio Romano su Cefalonia
L'Armadio della vergogna ovvero la scoperta dell'acqua calda
Il Reduce Ermanno Bronzini racconta...
Il Reduce Alfredo Reppucci racconta...
Il Reduce Luigi Baldessari racconta...
Il Reduce cap. Aldo Hengeller racconta...
Il Reduce Guido Veronesi racconta...
Il Reduce O. Giovanni Perosa ...
Il Reduce Romildo Mazzanti racconta...
Il Reduce Saverio Perrone ci scrive...
IL 'fattaccio compiuto'
IL CAPITANO PIERO GAZZETTI: un Martire dimenticato
I DIMENTICATI DI CEFALONIA
LA RELAZIONE DEL CONSOLE V. SEGANTI
LINK AL PRECEDENTE SITO
ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA
IL PROCESSO PER I FATTI DI CEFALONIA
COMPAGNI DI MERENDE
IMMAGINI DEI CADUTI
APOLLONIO: un mito per pochi intimi
IL PROCESSO PER I FATTI DI CEFALONIA
Vedi presentazione in Home Page
° ° °

La ricostruzione dei fatti di Cefalonia è stata caratterizzata da un'approssimazione e da una superficialità tali che, ancora oggi, a distanza di oltre sessant'anni dagli stessi, non si sa nulla o quasi su un loro aspetto particolarmente rilevante come quello penale, oggetto, nel dopoguerra, di attività e di pronunce della Magistratura Ordinaria e, in maggior misura, di quella Militare: da tale lacuna discendono, in gran parte, le inesattezze, i travisamenti e le bugie raccontate, fino ad oggi, sulla terribile vicenda.

La colpa di questa disinformazione ricade in primo luogo sui vertici delle Forze Armate che erano a conoscenza degli incredibili risvolti dei fatti, come risulta dalla "Relazione Picozzi", da me - per primo- portata alla luce, ma per un malinteso senso del decoro, "insabbiarono" la questione, contribuendo in modo determinante alla creazione di Cefalonia, di un "mito" che, alla luce di detta Relazione può definirsi "dai piedi d'argilla".

Vi furono anche altri a conoscenza delle conseguenze penali dei fatti, sia per esperienza diretta, in quanto imputati o testimoni nei vari procedimenti ovvero indiretta, in quanto giornalisti o addetti ai lavori ma ciò nonostante tutto è rimasto avvolto da una fitta nebbia, volutamente creata, al fine di impedire che il "mito di Cefalonia" si rivelasse per quello era: un pietoso "bluff" escogitato per salvare la faccia ai responsabili della tragedia e coprire, nel contempo, le magagne dell'Esercito ben note alle alte cariche che, colpevolmente le occultarono, favorendo la diffusione di un' inesistente "mito" trasformatosi, con il passar del tempo, nella mendace leggenda dei giorni nostri. .
A tale immondo e squallido modo di agire noi contrapponiamo, in questa sede, la ricostruzione della vicenda di Cefalonia compiuta dagli stessi magistrati che indagarono su di essa, in particolare quelli militari i quali, come in tutte le inchieste giudiziarie, svolsero atti di indagine tesi a stabilire, in primis, la fondatezza delle denunzie presentate da un alto Magistrato, il dottor Roberto Triolo padre di un Caduto, il s. ten. Lelio, il quale dall'Italia "omertosa" del dopoguerra fu lasciato solo a denunciare i fatti e, soprattutto, i misfatti compiuti a Cefalonia non solo dai tedeschi ma anche da un certo numero di militari italiani che si arrogarono il diritto di sostituirsi ai loro comandanti in una sorta di ammutinamento che portò all'esito disastroso che tutti sanno.
Mostreremo pertanto il contenuto di tali denunzie cui la Magistratura Militare rispose con evidente imbarazzo da parte del Pubblico Ministero che dovette riconoscerne la fondatezza e del Giudice Istruttore che pensò bene di "chiudere" la questione con una Decisione ISTRUTTORIA, impropriamente denominata Sentenza, di cui si fecero forti gli imputati all'epoca e i loro epigoni oggi, tutti quanti recitando -in perfetta malafede- l'identico copione, quello degli Eroi perseguitati.
Tale decisione fu redatta dall'ineffabile Giudice Istruttore in Camera di Consiglio lasciando l'evidente impressione che con ciò egli abbia voluto evitare che si svolgesse un dibattimento da cui, probabilmente, gli imputati sarebbero usciti malconci se è vero, come è vero, che i Reati loro addebitati (Insubordinazione, Rivolta e Cospirazione) si rivelarono pienamente consumati.
Una compiuta analisi di tale aspetto della vicenda costituisce, ovviamente, parte integrante del libro “LA VERA STORIA DELL’ECCIDIO DI CEFALONIA” da me scritto sulla base di tale inoppugnabile documentazione che fui autorizzato a visionare, presso il Tribunale Militare di Roma, per la mia qualità di orfano di un Caduto della cui morte detto processo specificamente si occupò.
Passiamo ora ad esaminare le tre denunce , presentate dal dr.Roberto Triolo, in data 26 dicembre 1945, 2 aprile e 23 agosto 1946, cui fa da necessaria premessa la lettera che egli inviò ai familiari dei compagni di sventura del Figlio tra cui il Padre dello scrivente.

________________________
 
 
    [informazioni footer]    
HOME | 'LA TRAGEDIA DI CEFALONIA' di Massimo Filippini | LETTERA APERTA A W. VELTRONI | PAOLETTI VERGOGNATI | IL CORRIERE DELLA SERA DEFINISCE GANDIN UN 'TRADITORE' | CI VOLEVA G. E. RUSCONI | IL 'BUSINESS' CEFALONIA | Le mani della Sinistra su Cefalonia | LINK | ELENCO DEI CADUTI | CEFALONIA: esploriamo i fondali di Argostoli | NON CI FU REFERENDUM | UNA 'SINISTRA' ICONA: IL 'COMPAGNO-CAPITANO' PAMPALONI | TRADITORI A CEFALONIA | UN PROCESSO MAI CELEBRATO | I MISERABILI DI CEFALONIA | Notizie ANRP | Notizie ANRP 2 - Italiani brava gente ? | ODE SU CEFALONIA | AVVISO ALLE FF AA: Gandin fu un traditore - F.to Insolvibile | LA VOCE DEI LETTORI | Notizie dall' Associazione 'Acqui' | QUANTI FURONO I CADUTI ? | CHI E' SENZA PECCATO... | Si scrive ANRP si legge ANPI | CEFALONIA in 'buone mani' | Dove stavano gli 'studiosi' nel 1998 ? | CEFALONIA: la 'sagra' delle bugie | L'Istruttoria in Germania e la mia costituzione di Parte Civile | RASSEGNA STAMPA | IO E I PRESIDENTI | Il fratello del gen. GANDIN ci scrive... | Il Presidente Ettore Gallo ci scrive... | Convegno a Firenze del 24 ott. 2003 | Intervento di Massimo Filippini al Convegno di Firenze | RARITA' LIBRARIE | Il mandolino di ...Paoletti | Il mandolino del capitano Corelli e un mandolinista mancato | Fango sul gen. Gandin | LE GESTA DI APOLLONIO | L'INVENZIONE DEL RAGGRUPPAMENTO BANDITI ACQUI | La Ballata della Acqui ovvero... | ATTILIO TAMARO su Cefalonia | Indro Montanelli su Cefalonia | Mario Cervi su Cefalonia | Sergio Romano su Cefalonia | L'Armadio della vergogna ovvero la scoperta dell'acqua calda | Il Reduce Ermanno Bronzini racconta... | Il Reduce Alfredo Reppucci racconta... | Il Reduce Luigi Baldessari racconta... | Il Reduce cap. Aldo Hengeller racconta... | Il Reduce Guido Veronesi racconta... | Il Reduce O. Giovanni Perosa ... | Il Reduce Romildo Mazzanti racconta... | Il Reduce Saverio Perrone ci scrive... | IL 'fattaccio compiuto' | IL CAPITANO PIERO GAZZETTI: un Martire dimenticato | I DIMENTICATI DI CEFALONIA | LA RELAZIONE DEL CONSOLE V. SEGANTI | LINK AL PRECEDENTE SITO | ARCHIVIO RASSEGNA STAMPA | IL PROCESSO PER I FATTI DI CEFALONIA | COMPAGNI DI MERENDE | IMMAGINI DEI CADUTI | APOLLONIO: un mito per pochi intimi