HOME
Un eccidio senza prove
Il Notiziario di Cefalonia.it
Cefalonia - Il convegno di Toritto e quello di Bari
LA TRAGEDIA DI CEFALONIA di Massimo Filippini
Il numero dei Caduti a Cefalonia
Associazione Acqui - La faziosità è di casa
Il processo per i fatti di Cefalonia - Le denunzie di Triolo
OCCASIONI LIBRARIE
Una sinistra icona: il compagno - capitano e Fiorino d' oro Pampaloni
APOLLONIO: un Mito per pochi intimi
Eccidio di Cefalonia: facciamo chiarezza
La vedova del capitano Bronzini ci scrive
I PIFFERAI DI CEFALONIA
PAOLETTI VERGOGNATI
LA BALLATA DELLA ACQUI
CEFALONIA: LA SAGRA DELLE BUGIE
Il Reduce Luigi Baldessari racconta...
PADRE ROMUALDO FORMATO...
ODE SU CEFALONIA con aggiornamenti
RECENSIONI
Film RAI CEFALONIA: MA CHE BELLA FICTION !
L I N K
MORTI BUONI E MORTI CATTIVI
L'INVENZIONE DEI BANDITI ACQUI
IO E I PRESIDENTI
RINGRAZIAMENTI: si fa per dire...
Il capitano Gazzetti un Martire dimenticato
TRADITORI A CEFALONIA
IL CORSERA DEFINISCE GANDIN UN TRADITORE
NON CI FU REFERENDUM
Le mani della Sinistra su Cefalonia
Dove stavano gli STUDIOSI DI CEFALONIA nel 1998 ?
COMPAGNI DI MERENDE
IL REDUCE ERMANNO BRONZINI RACCONTA...
LA TESI DELLA VERGOGNA
CI VOLEVA GIAN ENRICO RUSCONI...
IL BUSINESS CEFALONIA
CEFALONIA: esploriamo i fondali di Argostoli
Lettera aperta a W. Veltroni
UN PROCESSO MAI CELEBRATO
I MISERABILI DI CEFALONIA
NOTIZIE ANRP
NOTIZIE ANRP - 2
Gandin fu un traditore: f. to Insolvibile
LA VOCE DEI LETTORI
NOTIZIE ASS. NE ACQUI
CHI E' SENZA PECCATO...
Si scrive ANRP si legge ANPI
CEFALONIA IN BUONE MANI
L'Istruttoria in Germania e la mia Costituzione di Parte Civile
RASSEGNA STAMPA
ATTILIO TAMARO SU CEFALONIA
Il fratello del gen. GANDIN ci scrive...
Il Presidente Emerito della Corte Costituzionale ci scrive...
24. X. 2003 - Convegno di Firenze dell' ANCFARGL
Intervento di M. Filippini al Convegno di Firenze
Il mandolino...di Paoletti
Il mandolino del capitano Corelli e un mandolinista mancato
FANGO SUL GENERALE GANDIN
LE GESTA DI APOLLONIO
Indro Montanelli su Cefalonia...
Mario Cervi su Cefalonia
Sergio Romano su Cefalonia
L'Armadio della vergogna ovvero la scoperta dell'acqua calda
Il Reduce Alfredo Reppucci racconta...
Il Reduce cap. Aldo Hengeller racconta...
Il Reduce Guido Veronesi racconta...
Il Reduce O. Giovanni Perosa racconta...
Il Reduce Romildo Mazzanti racconta...
Il Reduce Saverio Perrone ci scrive...
Il fattaccio compiuto
I DIMENTICATI DI CEFALONIA
LA RELAZIONE DEL CONSOLE VITTORIO SEGANTI
LINK AL PRECEDENTE SITO
Archivio Rassegna Stampa
Nel 2007 a PARMA si studia Cefalonia
I "PIFFERAI" DI CEFALONIA
Notizie e commenti sulle attività commemorative di Cefalonia
________________
* * *
Dal giornale online"PATRIA INDIPENDENTE"
Notizie sul Convegno di Genova del 5.11.05 'dedicato' a Cefalonia
------
Come il lettore può constatare, si tratta dei soliti noti cui, però, si aggiunge una new entry: quella del " vecchio saggio, Raimondo Ricci, 80 anni suonati bene, avvocato tra i più fini del Foro genovese e italiano, ex partigiano, ex internato, ex senatore e deputato del Pci, oggi fieramente presidente dell'Istituto Storico della Resistenza e della Storia Contemporanea" (La Repubblica del 2.6.02).

Complimenti vivissimi a tutta la compagnia, in particolare agli Ufficiali partecipanti che, con la loro presenza, conferiscono un particolare lustro alle FFAA.

MF
________
Convegno a Genova del 5 nov. 2005
* * *
Magari tardi - ad "appena" 95 anni- ma lo 'sparatore' Pampaloni che con il 'collega' Apollonio dette il via alla tragedia
-disobbedendo al VERO Comandante Gandin-
ce l'ha fatta:
Nella cronaca del Convegno contenuta nel sito web Ligurianotizie. it è menzionato come
"comandante della divisione Acqui".
Complimenti a lui ed ai redattori del Sito che hanno dimostrato di essere bene a conoscenza dei fatti:
come quasi tutti coloro che ne parlano e scrivono ma non sanno niente.
_______________________
Notizie sul Convegno
* * *
Dal sito web savonanotizie.it :

Convegno. Cefalonia 1943: il sacrificio della divisione Acqui
Data di pubblicazione: 05/11/2005
Oggi, sabato 5 novembre alle 14,30, presso il comando militare Regione Liguria in Largo Zecca 2 si terrà il convegno “Cefalonia 1943: valore e sacrifico della Divisione Acqui”

L’iniziativa, che è fra quelle finanziate dall’Ufficio di Presidenza in occasione del sessantesimo della Resistenza, vedrà la partecipazione fra gli altri del presidente del Consiglio Giacomo Ronzitti, di Giorgio Rochat dell’Università di Torino e di Gerhard Schreiber. Quest’ultimo, collaboratore scientifico dell’ufficio storico dell’esercito tedesco a Friburgo, parlerà di Cefalonia dal punto di vista germanico.

Fra le testimonianze previste quella di Amos Pampaloni, già comandante della Divisione Acqui, di Antonio Sanseverino (presidente dell’associazione nazionale Divisione Acqui e di Marcello Venturi, autore di “Bandiera bianca a Cefalonia”. Nel dibattito interverranno fra gli altri: Vladimiro Settimelli (Direttore di Patria indipendente) e Franco Manzitti (capo della redazione genovese di Repubblica). Le conclusioni saranno tenute dal generale di brigata del comando militare Regione Liguria Enrico Mocellin e dal senatore Raimondo Ricci, presidente dell’Istituto ligure per la storia della resistenza e dell’età contemporanea.

«E’ per me - afferma Ronzitti - assai significativo partecipare ai lavori del convegno su Cefalonia ed il sacrificio della Divisione Acqui, proprio a Palazzo Patrone, nella sede del Comando Militare Regionale. A Cefalonia infatti fu consumato uno dei crimini più orrendi perpetrati nella seconda guerra mondiale per diretto ordine di Hitler, ma a Cefalonia, con il sacrificio della Divisione Acqui, ebbe anche inizio quel movimento patriottico della Resistenza che portò al riscatto dell’onore e della dignità dell’Italia, calpestate ed infangate dal fascismo e dalla Repubblica di Salò.

«I caduti ed i reduci di Cefalonia erano ufficiali e giovani di leva che avevano scelto di tener fede al proprio giuramento dimostrando così che la Patria non era morta. E lo dimostrarono in quei giorni drammatici seguiti all’8 Settembre, quando tanti fuggivano dalle proprie responsabilità e tanti altri si ritrovarono per sentieri diversi a testimoniare con coraggio il proprio impegno nella difesa dei più elementari diritti umani e la libertà del proprio paese.

Erano questi uomini e donne provenienti da tante storie, anche distanti tra loro: ma si incontrarono sulla via della libertà e della democrazia. E ricostruirono sulle macerie delle devastazioni prodotte dalla guerra, dalle deportazioni nei campi di sterminio e dall’ignominia delle leggi razziali, la dignità di un popolo e di una nazione. Dignità e rigore etico che ancor oggi sono limpidamente leggibili nei principi e nei valori sanciti nella Costituzione della Repubblica.

Nel corso di questi sessanta anni la storia d’Italia e del mondo è stata segnata da una crescita civile e democratica di straordinario vigore – ricorda Ronzitti - ma non vi è dubbio che, per noi italiani, di grande monito è sempre stata quella lezione della storia, il sacrificio degli ufficiali e dei soldati della Divisione Acqui, la fedeltà delle nostre Forze Armate e di quanti si batterono coraggiosamente come il primo battaglione della regia Guardia di Finanza che fu insignito della medaglia d’oro alla bandiera del corpo, per l’eroica resistenza di Cefalonia e di Corfù».
Fonte Regione Liguria
______________

BREVE COMMENTO :

Speriamo, ma dubitiamo fortemente, che qualcuno dei presenti
abbia il coraggio di chiedere ai convegnisti
se sanno che a Cefalonia morirono circa 1800 militari
in gran parte Caduti in combattimento o fucilati.
Se mi avessero invitato glielo avrei chiesto io, ma non l'hanno fatto.
Chissà perchè...
MF
________________
° ° °

I N V I T O

Il presente invito è rivolto non solo ai "Pinocchi marxisti" la cui specialità, consistente nel ribaltare sistematicamente la verità, si è manifestata in maniera addirittura sublime sui fatti di Cefalonia, ma anche ai tanti "Pifferai" ignoranti (e spesso mascalzoni) che da anni si sono dedicati al macabro passatempo del Mito di Cefalonia edificato su montagne di Morti inesistenti o meglio che a Cefalonia non ci furono.
Neanche 1800 furono, infatti, i Caduti in combattimento e i fucilati dai tedeschi; non di più.
Alla prevedibile osservazione di qualche 'pifferaio' circa la mia scarsa sensibilità sulla circostanza che anche un solo Morto sarebbe indice di "violazione dei diritti umani" ecc. ecc., rispondo che tra i Fucilati per colpa dei ben noti 'responsabili italiani'
-che armarono la mano dei tedeschi-
ci fu mio Padre
e che, la Verità va detta tutta e senza omissioni o travisamenti utili per fini ideologici o di bottega come fanno da sempre costoro.
Invito pertanto tutti, indistintamente, i Pifferai a guardarsi allo specchio ed a fare quanto il detto popolare prescrive:
S P U T A R S I
I N
F A C C I A.

Massimo Filippini
_______________
° ° °

La scritta sulla maglietta spiega chiaramente i motivi dell'odio nei confronti dello scrivente da parte dei
"PINOCCHI MARXISTI"
e dei loro degni compari:
"I PIFFERAI DI CEFALONIA"
__________
* * *
Dal settimanale online
RAGION POLITICA
- - -
I motivi del nostro anticomunismo
 
 
 
 
 
    [informazioni footer]    
HOME | Un eccidio senza prove | Il Notiziario di Cefalonia.it | Cefalonia - Il convegno di Toritto e quello di Bari | LA TRAGEDIA DI CEFALONIA di Massimo Filippini | Il numero dei Caduti a Cefalonia | Associazione Acqui - La faziosità è di casa | Il processo per i fatti di Cefalonia - Le denunzie di Triolo | OCCASIONI LIBRARIE | Una sinistra icona: il compagno - capitano e Fiorino d' oro Pampaloni | APOLLONIO: un Mito per pochi intimi | Eccidio di Cefalonia: facciamo chiarezza | La vedova del capitano Bronzini ci scrive | I PIFFERAI DI CEFALONIA | PAOLETTI VERGOGNATI | LA BALLATA DELLA ACQUI | CEFALONIA: LA SAGRA DELLE BUGIE | Il Reduce Luigi Baldessari racconta... | PADRE ROMUALDO FORMATO... | ODE SU CEFALONIA con aggiornamenti | RECENSIONI | Film RAI CEFALONIA: MA CHE BELLA FICTION ! | L I N K | MORTI BUONI E MORTI CATTIVI | L'INVENZIONE DEI BANDITI ACQUI | IO E I PRESIDENTI | RINGRAZIAMENTI: si fa per dire... | Il capitano Gazzetti un Martire dimenticato | TRADITORI A CEFALONIA | IL CORSERA DEFINISCE GANDIN UN TRADITORE | NON CI FU REFERENDUM | Le mani della Sinistra su Cefalonia | Dove stavano gli STUDIOSI DI CEFALONIA nel 1998 ? | COMPAGNI DI MERENDE | IL REDUCE ERMANNO BRONZINI RACCONTA... | LA TESI DELLA VERGOGNA | CI VOLEVA GIAN ENRICO RUSCONI... | IL BUSINESS CEFALONIA | CEFALONIA: esploriamo i fondali di Argostoli | Lettera aperta a W. Veltroni | UN PROCESSO MAI CELEBRATO | I MISERABILI DI CEFALONIA | NOTIZIE ANRP | NOTIZIE ANRP - 2 | Gandin fu un traditore: f. to Insolvibile | LA VOCE DEI LETTORI | NOTIZIE ASS. NE ACQUI | CHI E' SENZA PECCATO... | Si scrive ANRP si legge ANPI | CEFALONIA IN BUONE MANI | L'Istruttoria in Germania e la mia Costituzione di Parte Civile | RASSEGNA STAMPA | ATTILIO TAMARO SU CEFALONIA | Il fratello del gen. GANDIN ci scrive... | Il Presidente Emerito della Corte Costituzionale ci scrive... | 24. X. 2003 - Convegno di Firenze dell' ANCFARGL | Intervento di M. Filippini al Convegno di Firenze | Il mandolino...di Paoletti | Il mandolino del capitano Corelli e un mandolinista mancato | FANGO SUL GENERALE GANDIN | LE GESTA DI APOLLONIO | Indro Montanelli su Cefalonia... | Mario Cervi su Cefalonia | Sergio Romano su Cefalonia | L'Armadio della vergogna ovvero la scoperta dell'acqua calda | Il Reduce Alfredo Reppucci racconta... | Il Reduce cap. Aldo Hengeller racconta... | Il Reduce Guido Veronesi racconta... | Il Reduce O. Giovanni Perosa racconta... | Il Reduce Romildo Mazzanti racconta... | Il Reduce Saverio Perrone ci scrive... | Il fattaccio compiuto | I DIMENTICATI DI CEFALONIA | LA RELAZIONE DEL CONSOLE VITTORIO SEGANTI | LINK AL PRECEDENTE SITO | Archivio Rassegna Stampa | Nel 2007 a PARMA si studia Cefalonia